Quali sono gli usi per Prednisone?

Gli usi più comuni di prednisone sono per il trattamento di malattie infiammatorie, malattie del sangue e della pelle, allergie, asma e per ridurre gli effetti di alcuni tipi di cancro. Il farmaco è un corticosteroide, un tipo di ormone steroideo sintetico. Funziona sopprimendo la soppressione del sistema immunitario e come antinfiammatorio.

Le ghiandole surrenali creano un ormone che è paragonabile nel trucco alle proprietà del prednisone. Il farmaco rispecchia il modo in cui il corticosteroide naturale opera e influenza il sistema nello stesso modo. I corticosteroidi di questa varietà possono avere un potente effetto su molte diverse aree del corpo e su numerose condizioni mediche.

L’artrite è uno degli usi più comuni del prednisone. Le capacità antinfiammatorie del farmaco colpiscono l’area infiammata e riducono gonfiore e disagio. Il prednisone spesso permette a chi è paralizzato dall’artrite di muoversi con molta più libertà e facilità.

Altri usi del prednisone includono il trattamento di diversi disturbi del sangue e della pelle. È stato dimostrato che i disordini autoimmuni come la psoriasi, che causano irritazione della pelle, arrossamento e gonfiore, sono notevolmente migliorati con il prednisone. Se la pelle ha una risposta allergica a uno stimolo esterno, di solito sotto forma di eruzione cutanea, il prednisone può essere un trattamento estremamente efficace. Anche le malattie del sangue come l’anemia beneficiano del prednisone.

Gli individui con asma soffrono di infiammazione cronica delle vie respiratorie del corpo. Dato il potere del prednisone nella lotta contro l’infiammazione, il farmaco viene spesso prescritto per trattare l’asma e rilassare le vie respiratorie. Questo aiuta l’individuo afflitto a respirare più chiaramente e con maggiore facilità e può anche essere prescritto per condizioni bronchiali croniche come la bronchite.

I sintomi di tumori come linfoma e leucemia possono presentare usi per il prednisone. Il prednisone è ampiamente utilizzato come agente nella chemioterapia. Aiuta ad alleviare le dolorose indicazioni sia del cancro stesso che del processo di chemioterapia.

Il prednisone ha diversi effetti collaterali documentati, indipendentemente dal motivo per cui il paziente sta assumendo il farmaco. Problemi di stomaco, mal di testa e insonnia sono tra i più diffusi. Ci sono anche effetti collaterali più gravi, sebbene siano rari. Questi includono eruzione cutanea, gonfiore, debolezza dei muscoli, feci o vomito insolitamente scure, dolore alle ossa o raffreddori che durano più a lungo di una durata normale. Ad alcuni pazienti può essere prescritto prednisone per un lungo periodo di tempo, in questi casi i medici sottolineano l’importanza di svezzare il farmaco gradualmente per evitare eventuali effetti collaterali esacerbati.