Cosa succede nella chirurgia della borsite?

In aree del corpo come fianchi, ginocchia e gomiti, l’attrito provocato da ossa e muscoli che si sfregano insieme può provocare l’irritazione di una sacca piena di liquido chiamata Bursa. Di per sé, il Bursa è in realtà un vantaggio, in quanto impedisce l’attrito di causare dolore quando una persona si muove. Troppa frizione, tuttavia, può causare sfregamento dei muscoli e irritare la borsa. Quando ciò accade, provoca dolore. I medici in genere eseguono un intervento chirurgico come ultima risorsa per il dolore cronico, ma se è necessario un intervento chirurgico per la borsite, il tendine o il muscolo che copre la borsa viene tagliato e la borsa viene rimossa dall’osso sottostante.

Esistono tre tipi di borsite. La borsite cronica si verifica quando un movimento ripetitivo nel tempo induce la borsa a accumularsi per attrito e si irrita. Un secondo tipo, noto come borsite traumatica, si verifica spesso in atleti o altre persone attive che mettono molto stress sui loro corpi. Questi movimenti ripetitivi possono portare all’irritazione che causa la borsite. La borsite infetta, la terza e più pericolosa, si verifica quando una infezione batterica compare nella borsa e può causare complicazioni pericolose se l’infezione si diffonde nel sangue.

Uno qualsiasi dei tre tipi di borsite può richiedere un intervento chirurgico se il dolore non va via con il trattamento. Spesso, i farmaci e l’attività riducente possono dare il tempo di guarigione di Bursa. Controlli regolari con il medico del paziente sono necessari per garantire che la borsa guarisca correttamente e non si verifichino complicazioni. Se il dolore cronico continua, il medico può procedere con l’intervento chirurgico.

La chirurgia borsitica è una procedura minore che può ridurre o eliminare il dolore causato dai muscoli tesi che sfregano la borsa. Prima che inizi il processo, il medico somministra un antidolorifico per intorpidire il corpo e può dare al paziente un anestetico per farlo addormentare durante l’intervento. L’anestetico non è necessario, poiché l’agente paralizzante impedisce al paziente di provare qualsiasi cosa, ma molti pazienti trovano l’idea di un intervento chirurgico spaventoso e preferiscono dormire durante il processo.

Una volta che il paziente è insensibile e addormentato, il medico pulisce l’area e fa un’incisione sopra la borsa. Questo avvia la porzione di rimozione della chirurgia borsite. Dopo aver spostato i muscoli per accedere alla borsa sottostante, il medico rimuove la borsa. Il resto della chirurgia della borsite si concentra sul lisciare l’osso dove era attaccata la borsa. L’incisione è cucita chiusa e ci si aspetta che i muscoli guariscano senza alcun aiuto esterno.

Gli effetti collaterali o le complicazioni derivanti dall’intervento sono generalmente bassi. Includono rischi generali associati a qualsiasi intervento chirurgico, come una brutta reazione all’anestesia o danni ai nervi nell’area dell’operazione. Sebbene i rischi siano rari, è comunque importante che il paziente parli di eventuali dubbi con il suo medico. I pazienti più anziani, i pazienti in sovrappeso e quelli che fumano dovrebbero discutere di questi maggiori rischi con il proprio medico prima di programmare un intervento chirurgico.