Quali sono i pro e i contro di un’addominoplastica dopo un taglio cesareo?

Alcune donne ritengono che ottenere un addominoplastica dopo un cesareo sia un buon modo per ottenere una pancia piatta subito dopo il parto. Dopo tutto, l’addome è già aperto durante un taglio cesareo, consentendo alla donna di eseguire due procedure senza ottenere due cicatrici. In realtà, l’addominoplastica di solito si sbarazza della cicatrice c-sezione insieme con il grasso in eccesso e la pelle sinistra dopo la gravidanza. Sfortunatamente, avere due interventi chirurgici nello stesso giorno può essere rischioso, e aggiunge anche solo la durata del tipico periodo di recupero della cesareo. Prendersi cura di un bambino mentre si riprende da un addominoplastica dopo un cesareo può essere un’impresa difficile per la maggior parte delle donne, motivo per cui sono incoraggiati a considerare i pro ei contro prima di decidere.

Per approfittare del fatto che il loro addome sarà già tagliato per il taglio cesareo, molte donne sono attratte da questa opzione poiché l’addominoplastica non richiederà un’incisione separata. Ottenere due interventi chirurgici eseguiti in un giorno di solito consente alle donne di evitare di dover preparare e recuperare da due procedure separate. Inoltre, l’addominoplastica può sbarazzarsi di entrambe le smagliature e il temuto cicatrici cesareo dal momento che l’antiestetica pelle può essere nascosta o rimossa completamente. Ciò può provocare uno stomaco piatto e liscio privo di pelle e ciccia in eccesso.

Nonostante il fatto che le donne optano per un addominoplastica dopo un cesareo non avrà bisogno di guarire dalla chirurgia due tempi separati, combinando le procedure può comportare un tempo di recupero extra lungo. Mentre il recupero da un cesareo dura in genere fino a sei settimane, il recupero dell’addome spesso richiede circa tre mesi. Potrebbe essere difficile alzarsi dal letto per diverse settimane e di solito l’esercizio fisico non può essere ripreso per mesi. Inoltre, alcuni farmaci che sono necessari per la guarigione da un’addominoplastica, comprese le pillole per il dolore, potrebbero non essere sicuri per le madri che allattano al seno.

A parte un tempo di recupero più lungo, un altro svantaggio di avere un’addominoplastica dopo un cesareo è che ci sono maggiori rischi quando si combinano le due procedure. Ad esempio, molte donne perdono il sangue durante ogni intervento chirurgico da soli, il che significa che avere entrambi eseguiti contemporaneamente può portare a una quantità particolarmente elevata di perdita di sangue. Pertanto, potrebbe essere saggio avere sangue riservato nel caso in cui sia necessaria una trasfusione durante l’intervento. Inoltre, il rischio di infezione è in genere più elevato per un’addominoplastica dopo un taglio cesareo rispetto al rischio durante ogni intervento chirurgico da solo. Ciò è probabile perché i fluidi provenienti da varie parti dell’addome possono mescolarsi, in quanto aree diverse sono esposte per ogni procedura.