Quali sono gli usi medici di Echinopsis Pachanoi?

Echinopsis pachanoi è un cactus nativo delle Ande che è una pianta ornamentale e medicinale popolare. Nella sua regione natale, l’echinopsis pachanoi è stato utilizzato nella medicina tradizionale per oltre 3.000 anni, ed è anche impiegato in riti di divinazione. Gli usi medicinali comprendono il trattamento delle tossicodipendenze, l’ipertensione, le condizioni nervose e le malattie cardiache. Il cactus è anche apprezzato per le sue proprietà antimicrobiche.

Una varietà di metodi sono stati ideati per usare l’echinopsis pachanoi in medicina, principalmente con lo stelo della pianta. Nel trattamento delle ferite, ad esempio, uno stelo di cactus è realizzato in una specie di patch per coprire l’area. Lo stelo è anche realizzato in una benda o medicazione per combattere l’infiammazione. Alcune lesioni cutanee non infiammate beneficiano anche del trattamento con la radice. Lo stelo della pianta viene persino usato come trattamento anti-forfora quando viene trasformato in un lavaggio fermentato. Il fungo della pelle può essere combattuto con i gambi, che vengono macinati prima dell’applicazione sulla pelle. Un pezzo di stelo può anche essere riscaldato e posizionato sulla fronte di un paziente per combattere la sinusite. I guaritori rimuovono le spine prima di usare i gambi.

La pianta, trovata in Ecuador e Perù e conosciuta anche come il cactus di San Pedro, viene utilizzata in alcuni trattamenti veterinari. Combinato con calce e allume in una soluzione bollita, è efficace nel combattere un’infezione della pelle fungina chiamata tinea che colpisce capre e bovini. Il liquido dallo stelo dell’echinopsis pachanoi viene somministrato agli animali affetti da afta epizootica.

Il cactus ha altri usi in casa. Uno shampoo è costituito da una sostanza distillata dallo stelo, così come il sapone da bucato. Il sapone è apprezzato per il lavaggio di prodotti in lana. Il cactus viene anche utilizzato nelle Ande per indurre la guarigione spirituale e si dice che produca uno stato mentale simile al peyote, ma più piacevole.

Il cactus di San Pedro può raggiungere un’altezza di 20 piedi (6,09 metri). Gli esemplari più grandi possono avere fino a sette costole e il cactus produce rami dalla sua base. Alla maturità è un’ombra blu-verde.