Quali sono gli usi medici di Agrimonia Eupatoria?

Agrimonia eupatoria è un’erba usata per una varietà di scopi medicinali. Si chiama sticklewort o la pianta dei campanili delle chiese in alcune zone. La pianta è trasformata in un tè, un unguento o un astringente per applicazioni topiche. Tutte le parti della pianta, comprese le radici, i gambi e le foglie, vengono utilizzate per preparare i rimedi fatti in casa.

Nei tempi antichi, questa erba era chiamata tutta la guarigione. Si credeva che curasse ogni tipo di malattia, dai foruncoli alle emorragie interne. Si pensava addirittura che una mistura prodotta dalla pianta rovesciasse gli effetti del veleno di serpente. È stato utilizzato per molti tipi di disturbi fisici, tra cui verruche e mal di schiena.

Un tè fatto versando acqua bollente su una manciata di foglie di euforia di agrimonia schiacciate guarisce molte malattie. La miscela di tè era usata per curare raffreddori e mal di gola. Per trattare la diarrea e altri disturbi gastrointestinali, la miscela di tè è stata presa tre o quattro volte al giorno. Si ritiene che il tè Agrimonia eupatoria sia utile per il trattamento della tosse e di altri disturbi respiratori. Bere un infuso fatto di foglie e le radici della pianta eupatoria agrimonia è stato anche usato per curare l’acne, e lo stesso trattamento è usato per curare la chiazze del viso e altri disturbi della pelle.

Alcuni credono che la pianta eupatoria agrimonia può curare molti disturbi del fegato, tra cui l’ittero. Il trattamento ittero è fatto con miele, la radice della pianta e acqua bollente. I pazienti che necessitano di trattamento sono prescritti questa miscela tre o quattro volte al giorno fino a quando i sintomi non passano. Altri credono che possa trattare i disturbi del sangue quando assunto ogni giorno.

Per curare le ferite e le ulcere della pelle veniva usato un olio ricavato dalla distillazione della eusatoria agrimonia. L’olio era anche usato per fare i gargarismi per curare un mal di gola. Le proprietà astringenti sono state attribuite all’olio della pianta.

Immergere in un bagno contenente agrimonia eupatoria può guarire dolori muscolari lancinanti e persistenti. Il bagno è stato segnalato per alleviare il dolore della gotta quando usato regolarmente. Si credeva che immergere nella miscela avrebbe aiutato le schegge a uscire dalla pelle.

Si dice che i nativi americani abbiano usato l’erba per trattare le febbri con un certo successo. La pianta è stata raccolta e utilizzata dalle donne della tribù per curare varie malattie. In alcune tribù, la pianta era consentita solo all’uso da parte della donna delle medicine o dell’uomo. Era anche usato per abbronzare la pelle e creare una tintura gialla usata per l’abbigliamento.