Quali fattori influenzano una dose di Losartan sufficiente?

Conosciuto anche come Hyzaar® e Cozaar®, il losartan è un farmaco prevalentemente usato per il trattamento dell’ipertensione nei pazienti per i quali l’uso di un inibitore dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE) risulta scarsamente tollerato. A differenza dei farmaci che inibiscono l’ACE, losartan agisce bloccando i siti dell’angiotensina II, una localizzazione del recettore che aumenta la tensione vascolare quando attivata. Alcuni degli usi di losartan sono di aiuto nella riduzione della progressione della malattia renale, nella prevenzione dell’ictus nei pazienti con ipertrofia ventricolare sinistra e nel rallentamento della neuropatia nei pazienti con diabete. In alcuni pazienti con pressione arteriosa elevata, può essere possibile utilizzare dosi di losartan più basse quando il farmaco è combinato con una bassa dose di diuretico tiazidico o calcio antagonista. Altri fattori che possono influenzare le dimensioni della dose di losartan da utilizzare includono la razza del paziente, i farmaci aggiuntivi, la salute del fegato e la salute dei reni.

In diversi studi, i pazienti afroamericani hanno dimostrato una diminuita sensibilità sia ai farmaci inibitori ACE-inibitori sia ai farmaci bloccanti l’angiotensina II, richiedendo una dose significativamente più alta. A volte questi farmaci vengono utilizzati insieme a una dose fisiologicamente attiva di un diuretico tiazidico. Quando questo viene aggiunto, la resistenza non viene più osservata e le raccomandazioni sulla dose di losartan sono le stesse per i pazienti di qualsiasi razza.

Losartan interagisce con un numero di diversi farmaci, anche se un certo numero di questi farmaci può comunque essere assunto insieme al farmaco. In particolare, colestiramina e colestipolo possono influenzare la capacità dell’intestino di assorbire il farmaco, richiedendo che sia usata una dose maggiore o preferibilmente che i farmaci vengano assunti a diverse ore di distanza. Il litio può interagire seriamente con il losartan, sebbene possa essere ancora necessario prendere entrambi i farmaci. Nonostante il profilo metabolico dei farmaci, non sembra che ci siano interazioni farmacologiche serie tra losartan e digossina o warfarin che richiederebbero un aggiustamento del dosaggio.

Oltre alle preoccupazioni delle interazioni farmacologiche losartan con un’ampia varietà di farmaci diversi e con effetti collaterali dose-dipendenti, ci sono numerosi rischi di losartan che non sono direttamente correlati alla dose. I pazienti in stato di gravidanza o in gravidanza durante il trattamento con losartan devono essere consapevoli che questo farmaco può causare danni o morte al feto. Le madri che allattano dovrebbero anche essere consapevoli che non è stata ancora condotta alcuna ricerca per stabilire se il losartan passa nel latte materno.

Sembrano esserci rendimenti decrescenti quando si aumenta una dose di losartan oltre 100 mg al giorno, senza alcun beneficio statisticamente significativo mostrato in dosi più elevate. Poiché gli effetti completi del farmaco possono non manifestarsi fino a sei settimane dopo l’inizio di un regime, la dose standard di losartan non deve essere aumentata fino a questo punto. Tra gli adulti, inizialmente dovrebbe essere utilizzata una dose di 50 mg una volta al giorno e valutata nuovamente dopo sei settimane. Dosi di mantenimento da 25 a 100 mg possono essere utilizzate in una o due dosi divise per tutto il corso della giornata. Per i pazienti con ridotta funzionalità epatica, la dose iniziale di losartan deve essere dimezzata per compensare con la sua più lenta velocità del metabolismo nel fegato.