Quali sono i pro ei contro dell’uso della crema al progesterone in gravidanza?

Il beneficio della crema al progesterone in gravidanza è di migliorare la fase luteale del ciclo mestruale e diminuire le possibilità di un aborto precoce. Durante la fase luteale, il progesterone è responsabile della preparazione del corpo per una gravidanza di successo. Alcuni ostetrici ritengono che l’aumento del progesterone naturale all’inizio della gravidanza ridurrà le possibilità di un aborto a causa di una fase luteale accorciata e debole. La ricerca, tuttavia, non è riuscita a dimostrare che l’uso di crema al progesterone previene gli aborti spontanei. Inoltre, molti effetti collaterali sono associati all’uso del progesterone.

La crema al progesterone in gravidanza viene spesso utilizzata per correggere una fase luteale accorciata, che può portare a aborti precoci. La fase luteale è il tempo durante il ciclo mestruale tra il rilascio dell’uovo, chiamato ovulazione e le mestruazioni. Questo è quando il progesterone è prodotto dal corpo luteo, o il follicolo ovarico lasciato dopo che l’uovo è stato rilasciato. Il progesterone è responsabile della preparazione del corpo per un ovulo fecondato aumentando la temperatura corporea, maturando il rivestimento endometriale e prevenendo lo spargimento del rivestimento attraverso le mestruazioni. Se il corpo luteo non produce abbastanza progesterone, un ovulo fecondato non verrà impiantato correttamente o sarà versato durante le mestruazioni, causando un aborto spontaneo.

Una fase luteale accorciata viene in genere diagnosticata rilevando la temperatura corporea basale, gli esami del sangue e una biopsia endometriale. Se la fase luteale è breve, un modo per trattare il problema è con il progesterone. Il corpo può assorbire il progesterone attraverso la pelle, quindi è possibile migliorare una fase luteale accorciata applicando una crema di progesterone topica. La crema al progesterone in gravidanza viene in genere avviata dopo l’ovulazione e può essere proseguita fino ai primi tre mesi di gravidanza.

Gli svantaggi dell’utilizzo di crema al progesterone in gravidanza sono l’incoerenza della ricerca sull’efficacia del progesterone nella prevenzione dell’aborto. Studi di ricerca contraddittori hanno trovato che il progesterone è sia utile che inefficace nella prevenzione degli aborti spontanei. Questa incoerenza rende gli ostetrici esitanti a prescrivere o raccomandare l’uso di questo ormone per trattare una fase luteale accorciata, rivolgendosi invece a farmaci più clinicamente provati, come il clomid.

Altre controindicazioni all’uso della crema al progesterone in gravidanza sono i numerosi effetti collaterali. Gli effetti indesiderati più comuni sono mal di testa, affaticamento, sbalzi d’umore e depressione. Altri effetti collaterali meno comuni sono il dolore articolare e l’acne. Dopo la prima applicazione di crema al progesterone, una donna deve prestare attenzione a prurito, pelle arrossata e gonfia o qualsiasi altro segno di reazione allergica. L’uso della crema deve essere immediatamente interrotto e un medico deve essere consultato in caso di reazione allergica.